Follow Us @lerynportrait


giovedì 21 aprile 2016

Recensione di Whirl (La Saga delle Ondine #1) di Emma Raveling


Titolo: Whirl (La Saga delle Ondine #1)
Autore: Emma Raveling
Pubblicato: 31 marzo 2016

Casa Editrice: Mandorla Publishing

Lingua: Italiano 
Sinossi:

Kendra Irisavie ha sempre fatto di testa sua.
È un’ondina, una creatura elementale dell’acqua con il dono della potente magia dell’Empatia, addestrata a essere una guerriera. Coinvolte in un’antica guerra contro i demoni Aquidi, lei e sua madre sono Solitarie e si nascondono tra gli umani per non diventare le ennesime vittime.
Tutto cambia quando, al diciassettesimo compleanno di Kendra, si scatena la violenza. Un oscuro sconosciuto compare, promettendo di darle risposte sul suo misterioso passato e risvegliando sentimenti inaspettati nel suo cuore apparentemente inespugnabile.
Adesso, nonostante le mille difficoltà, avrà bisogno di tutta la sua intelligenza, delle sue capacità e della sua magia per compiere una straordinaria profezia.
Primo volume di una travolgente saga fantasy contemporanea, Whirl è l’inizio dell’emozionante viaggio di una giovane donna alla ricerca dell’amore e della speranza mentre combatte per il suo posto in un mondo cui non appartiene.







« Le emozioni sono potenti fonti di energia, sono ciò che ci rende vivi. 
Sono la prova tangibile della nostra anima. »






Ho terminato ieri di leggere Whirl di Emma Raveling e mi sento ancora come se fossi appena scesa dalle montagne russe.
La trama mi aveva subito incuriosita, ma essendo molto critica con i libri di genere Fantasy, ho aspettato di completare i primi capitoli per azzardare un giudizio.

Pagina dopo pagina sono stata catturata dal mondo delle Ondine con le sue regole secolari, il senso del dovere ed una terribile minaccia che pende come una spada di Damocle.

L’Ombra ed il suo esercito sono pronti a tutto per annientarlo e mai come in questo momento è necessario superare i pregiudizi e le differenze per combattere fianco a fianco e salvare ciò che è stato faticosamente costruito.

Seguiamo Kendra alla ricerca della verità sul passato della famiglia Irisavie e la vediamo trasformarsi da ragazzina disobbediente e guerriera determinata, pronta a rischiare la sua stessa vita per salvare le persone a cui tiene.

Padroneggiare l’Empatia, il dono magico che ha ricevuto, si rivela difficile, ma di fondamentale importanza così come imparare a destreggiarsi nella ristretta società in cui si ritrova catapultata. Dopo aver trascorso l’intera vita viaggiando da una città all’altra in compagnia della madre, senza permettere a nessuno di scalfire la robusta corazza che circonda il suo cuore, sente per la prima volta il desiderio di fidarsi e di  mettere radici.

L’amicizia ed il sostegno che le vengono generosamente offerti ad Haverleau insieme al turbinio di sensazioni che prova la destabilizzano profondamente; le bugie e le omissioni accrescono i suoi dubbi, ma riuscirà a trovare la forza necessaria per affrontare il destino che l’attende.

Personaggi dalle molteplici sfaccettature l’accompagnano lungo il cammino, regalandoci sorrisi e sospiri; cito solamente Ryder e Tristan per non rovinarvi la sorpresa, ma ritengo che la bizzara Nexa e la Governatrice Rhian meriterebbero una certa attenzione.

La giovane recluta Ryder nutre per Kendra un’ammirazione sconfinata e non esita a difendere il suo onore quando alcuni ragazzi si prendono gioco di lei. E’ un perfetto fidanzato letterario e mi offrirei volentieri per consolarlo, se la nostra eroina non dovesse sceglierlo.

Il Principe Tristan è ammirato da tutti per la sua forza e la profonda intelligenza, ma nessuno sembra conoscerlo veramente; Kendra intuisce che nel suo animo è in corso una tempesta, ma stranamente non ne ha paura.  Tra i due s’instaura una forte intesa costruita su silenzi, sguardi e dialoghi interrotti e sebbene la ragazza sappia che i sentimenti che prova siano sbagliati, non riesce a stargli lontana.

Come avrete intuito, il voto che assegno a Whirl è 5/5; non vedo l’ora di scoprire quali altre sorprese ha in serbo per noi Emma Raveling nel secondo volume della Saga.

4 commenti:

  1. wow, bella recensione, mi è venuta voglia di leggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, grazie mille!
      Sono contenta che ti sia piaciuta.
      La serie è conclusa e sono curiosissima di leggere gli altri libri *_*

      Elimina
  2. Una bellissima e accurata recensione!! Mi hai fatto venir una voglia matta di leggerlo! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lily!
      Missione compiuta ;) Grazie per essere passata, la storia mi ha incuriosita molto e non vedo l'ora di scoprire cosa la Raveling ha in serbo per gli altri personaggi.
      Tristan è la meraviglia. Il classico Bello e Tenebroso.
      Un salutone
      Leryn

      Elimina