domenica 17 aprile 2016

Recensione di Forever Dreams (Montana Bride #1) di Leeanna Morgan


Titolo: Forever Dream (Montana Bride #1)
Autore: Leeanna Morgan
Pubblicato: Rogan Press
Casa Editrice: 12 aprile 2014
Lingua: Inglese

Recensione: Gracie Donnelly giunta nel Montana per lavorare come insegnante nella cittadina di Bozeman e trascorrere le successive sei settimane in un ranch, non avrebbe mai immaginato che sarebbe stata accolta da un attraente cowboy. Trent McKenzie, il suo futuro capo, si offre di ospitarla dato che a causa di un imprevisto non potrà prendere immediatamente servizio.

Le sorprese per Gracie non sembrano essere terminate, visto che si ritrova senza le sue preziose valigie, spedite per errore a Budapest. Il cowboy l’accompagna in un centro commerciale per acquistare ciò di cui ha bisogno ed evita per pura fortuna che un carrello maldestramente manovrato da una commessa la colpisca. I pettegolezzi nei piccoli centri corrono veloci ed il suo gesto cavalleresco viene scambiato per un abbraccio al punto che il fratello di McKenzie e sua madre si precipitano a conoscere la rispettiva futura cognata e nuora. L’equivoco viene subito chiarito, ma è lampante che tra i due ci sia una forte intesa. 

La maggior parte del tempo che trascorrono insieme Trent e Gracie si scambiano battute di vario genere e provocazioni; l’uomo si guadagna la fiducia della sua nuova amica che gli confida il vero motivo che l’ha spinta a lasciare la Nuova Zelanda. Ha scoperto che suo padre non è morto, come aveva creduto fino a quel momento: il misterioso J. Green dovrebbe vivere da qualche parte nello stato del Montana e le ricerche da lei condotte restringono il campo ad una manciata di indirizzi.
Trent le promette che l’aiuterà a trovarlo e che avrà il suo sostegno quando finalmente ciò avverrà, in cambio la ragazza decide di dargli una mano a realizzare il suo sogno: sposarsi ed avere dei figli.

L’uomo, dopo aver attraversato un doloroso divorzio, per impedire che il fratello mandi a monte gli sforzi compiuti al ranch desidera dei figli a cui lasciarlo in eredità. Cerca la perfetta candidata da sposare e non lo sfiora affatto l’idea che per far funzionare un matrimonio i due partner debbano essere innamorati l’uno dell’altra.

La festa che organizzano nel fienile si rivela un successo e Trent è letteralmente circondato da donne che non vedono l’ora di essere accompagnate all’altare, ma con sua grande sorpresa non ne ritiene nessuna all’altezza. Dal momento in cui ha conosciuto Gracie qualcosa è cambiato e inizia a rendersi conto che lei è l’unica alla quale non riesce a staccare gli occhi di dosso. La Donnelly e McKenzie si scanbiano un focoso bacio, ma la ragazza non è intenzionata a prendere parte al suo bizzarro piano e rifiuta le successive avances.

Trent non è certo tipo da arrendersi al primo tentativo e prova a riconquistare la sua stima, accompagnandola al parco di Yellowstone ed in seguito nella scintillante Las Vegas.
Nella Città del peccato Gracie si diverte molto abbandondosi allo shopping ed alla buona cucina. La vista di McKenzie con un elegante completo, così diverso dai jeans e dalle camicie indossate al ranch, le fa tremare le ginocchia e per una volta si comporta in maniera avventata.

Alcune ore più tardi la ragazza beve qualche drink di troppo ed annuncia con entusiasmo a tutti i presenti che lei e Trent stanno per sposarsi nella cappella di Elvis a Las Vegas. McKenzie tenta di farla ragionare ed a malincuore approfitta della situazione, sperando di convincerla a non divorziare una volta ritornati a casa, blandendola con la possibilità di restare più tempo del previsto nel Montana senza preoccuparsi del visto.

Gracie è furiosa, ma dopo un’accesa discussione acconsente a fingere di essere sua moglie e cerca di raccogliere il maggior numero possibile d’informazioni su Jim Green. Chiaccherando con la suocera ed il suo gruppo di amiche apprende che l’uomo da giovane ha viaggiato molto per lavoro e ha trascorso un certo periodo di tempo in Nuova Zelanda. Trent ammette di conoscere l’identità del padre della ragazza da alcune settimane e lei è incredibilmente delusa dal suo comportamento.

Ha imparato ad amarlo e le si spezza il cuore al pensiero che l’abbia lasciata all’oscuro di un dettaglio così importante.
I due si separano, ma il lieto fine è dietro l’angolo. Leeanna Morgan ci fa attendere una manciata di pagine, ma come in tutti i romanzi d’amore che si rispettino la pace torna a regnare, Jim Green guadagna una figlia della quale non era minimamente a conoscenza e Trent l’unica donna capace di far battere il suo cuore.

Voto: 3/5

0 commenti:

Posta un commento

 

Libera tra i Libri Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang