Follow Us @lerynportrait


lunedì 30 maggio 2016

Recensione di La ragazza del treno di Paula Hawkins



Titolo: La ragazza del treno


Autore: Paula Hawkins
 

Pubblicato: 
23 giugno 2015




Lingua: Italiano




Sinossi:
La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel? 


Recensione:
Ho iniziato la lettura senza particolari aspettative, dato che il thriller non è il mio genere preferito e sono un po’ restia a confrontarmi con i casi letterari dell’anno.   
La storia si è rivelata più emozionante del previsto, nonostante i personaggi principali non siano esempi di virtù: ognuno di loro soffre per una sconfitta e più che vivere sembra trascinarsi passivamente da una stanza all’altra.

Rachel è stata lasciata dal marito e per placare il grande vuoto che avverte si affida alla bottiglia con preoccupante frequenza.  La dipendenza dall’alcol la fa precipitare in una lunga serie di guai, dal licenziamento al rischio di sfratto, fino a perdere i sensi e soffrire di frequenti vuoti di memoria.

Megan, la donna che lei affettuosamente ha ribattezzato Jess, mi ha davvero stupita. E’ ben lontana dalla perfezione che Rachel le attribuiva e probabilmente non ha mai superato un trauma che l’ha intimamente feritta. E’ inquieta, stenta a mettere radici e la vita da casalinga le sta decisamente stretta.

La narrazione procede su due linee temporali diverse: il punto di vista di Rachel riguarda avvenimenti del 2013, il racconto di Megan fatti accaduti nel 2012. Come una lettrice ha saggiamente osservato ciò spinge il lettore a voltare la pagina e a rileggere la data, ma pian piano riusciamo a ricomporre l’intricato puzzle che l’autrice ha creato.   
Un pregio del romanzo è senza dubbio adottare come voce narrante anche Anna, la nuova moglie di Tom: madre affettuosa ed un po’ ingenua che si ritrova a vivere a due passi da un dramma familiare e il costante assedio dell’ex signora Watson.

Come sempre succede quando m’imbatto in un giallo o un thriller, non riesco ad individuare il colpevole. La Hawkins è molto abile nel mescolare le carte in tavola e ci fornisce degli indiziati i cui alibi sembrano discutibili. “La ragazza del treno” è promosso con un buon voto, ma avrei preferito che fosse più breve e presentasse delle figure che m’ispirassero simpatia. Kamal rivolge a Megan delle frasi rassicuranti e probabilmente ha davvero a cuore il suo benessere, ma si rivela debole e la sua mancanza di serietà provoca delle conseguenze terribili. E' forse l'unico personaggio positivo che riesco ad individuare, insieme alla coinquilina di Rachel che dimostra una pazienza infinita. Pensavo che da un momento all'altro avrebbe sostituito la serratura e riempito il pianerottolo con i possedimenti della sua ospite chiusi in dei grossi scatoloni.

Voto 4/5.

6 commenti:

  1. Sono contenta ti sia piaciuto! Ho letto pareri piuttosto discordanti, al riguardo. Non ho avuto ancora il piacere di leggerlo, ho tante altre letture che attendono sullo scaffale. Ma lo possiedo in ebook, e prossimamente potrei farci un pensierino ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho letto principalmente per una Reading Challenge, ma alla fine non me ne sono pentita.
      Tra i libri che mi attendono ce ne sono un paio fantasy e romantici che non vedo l'ora di iniziare *_*
      Fammi sapere poi che ne pensi di La ragazza del treno =)
      Un salutone
      Leryn

      Elimina
  2. Dovevo iniziarlo mesi fa per una sfida letteraria, ma allora non mi sentivo granché ispirata. Poi però ho visto il trailer del film e..devo leggerlo *_* speriamo bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libro particolare, i personaggi sono abbastanza strani. Il trailer non l' ho ancora visto, non sapevo fosse già disponibile.
      Grazie per l'info, vado a cercarlo online. :*
      Un salutone
      Leryn

      Elimina
  3. Ciao! Ho sentito parecchie opinioni contrastanti su questo libro, inizialmente volevo leggerlo subito ma poi la frenesia è passata. Sicuramente cercherò di leggerlo prima del film che vedrò di certo =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si, quando si parla tanto di un libro, sono tentata di non leggerlo per andare controcorrente XD
      Alla fine l'ho promosso, ma adesso ho in programma letture romantiche e fantasy =)
      Poi, se ti va, dimmmi se il romanzo della Hawkins si è piaciuto.
      Un salutone
      Leryn

      Elimina