Follow Us @lerynportrait


venerdì 25 agosto 2017

5 libri che vorrei leggere solo per ... [5 cose che]

Ciao Lettori, come passerete il weekend?
Io ho terminato da pochissimo la lettura di Stuck Up Suit di Vi Keeland e Penelope Ward che la Newton Compton probabilmente tradurrà presto in italiano.


Ho riso parecchio e alcuni capitoli particolarmente ricchi di pathos mi hanno praticamente obbligata a
continuare la lettura fino a tarda notte.


Per la rubrica 5 cose che ... le mie occhiaie da infaticabile lettrice ed io
 ci concentreremo su un tema dei più gettonati:

5 libri che vorrei leggere solo per la bellezza della loro cover 

Siete pronti?

Sinossi
Parigi. La neve cade dolcemente sulla città, ammantando di bianco la Tour Eiffel, Notre-Dame e il Panthéon, come in una cartolina. Un uomo passeggia lungo la Senna diretto verso casa, un elegante palazzo sull’Île Saint-Louis. È Frédéric Solis, avvocato di successo con la passione per i quadri impressionisti. Affascinante, ricco e talentuoso, Frédéric sembra avere tutto quello che si può desiderare dalla vita. Gli manca una famiglia, ma dopo essere stato abbandonato dal padre molti anni prima, ha preferito circondarsi di oggetti lussuosi e belle donne piuttosto che mettere ancora in gioco il suo cuore ferito. Fino a quando, un giorno, scopre di aver ricevuto una strana eredità, che consiste in una manciata di misteriosi biglietti e in un disegno che ha tutta l’aria di essere una mappa. Cosa nasconderanno quegli indizi? Convinto di essere sulle tracce di un quadro dimenticato di Monet, Frédéric decide di tentare di decifrare la mappa. Grazie all’aiuto della giovane e stralunata assistente Pétronille, inizia così un viaggio lungo i paesaggi innevati del Nord della Francia, tra i luoghi prediletti dai suoi amati impressionisti: Éragny, Vétheuil, il giardino di Monet, con una tappa d’obbligo al Musée d’Orsay. Di incontro in incontro, di sorpresa in sorpresa, torneranno a galla ricordi che Frédéric credeva di aver dimenticato, e un tesoro ben più prezioso di qualsiasi ricchezza.

 
Sinossi

 Sophie e Agatha sono da sempre amiche del cuore e non vedono l'ora di scoprire cosa significhi studiare nella leggendaria Accademia del Bene e del Male, dove ragazze e ragazzi normali vengono preparati a diventare gli eroi e i cattivi delle fiabe. Con i suoi eleganti abiti rosa, le scarpette di cristallo e la passione per le buone azioni, Sophie sa che otterrà ottimi voti nella Scuola del Bene. Agatha invece, con i vestiti neri e informi e il carattere scontroso sembra una perfetta candidata per la Scuola del Male. Quando arrivano all'Accademia le due ragazze fanno una scoperta sorprendente: Sophie finisce nella Scuola del Male a seguire lezioni di Imbruttimento, Trappole mortali e Storia della Cattiveria, mentre Agatha si ritrova nella Scuola del Bene, a lezione di Etichetta principesca. Si tratta di un errore? O forse il loro autentico carattere è diverso da ciò che tutti credono? Per Sophie e Agatha comincia un viaggio in un mondo straordinario, dove l'unico modo per uscire dalla fiaba è viverne una fino alla fine.

 Sinossi

 Georgie Hart e il grande magazzino Carrington hanno ormai il mondo ai loro piedi. Da quando un reality televisivo li ha resi entrambi famosi, la vita si è trasformata in un qualcosa di straordinario! I profitti di Carrington sono alle stelle, Georgie si è guadagnata un posticino nel cuore della nazione e la sua storia d'amore con Tom, il capo, è finalmente sbocciata. Ora a Mulberry-on-Sea è arrivata l'estate e Georgie è molto richiesta. La città, infatti, organizzerà un festival e tutti i suoi colleghi da Carrington hanno in progetto di far fare il botto alla cittadina di Mulberry e renderla una meta imperdibile! Georgie, però, sta per ricevere l'offerta della vita, una di quelle che sembrano troppo buone per lasciarsele sfuggire, e del tipo che metterà alla prova la sua lealtà all'estremo... Ce la farà anche questa volta, o la sua fortuna è arrivata al capolinea? Secondo appuntamento con la deliziosa Georgie Hart dopo "Natale da Carrington".

 Sinossi

C'è stato un tempo in cui la sua terra era ricca di arte e di cultura. Laia non può ricordarsene, eppure ha sentito spesso i racconti su come fosse la vita prima che l'Impero trasformasse il mondo in un luogo grigio e dominato dalla tirannia, dove la scrittura è proibita e in cui una parola di troppo può significare la morte. Laia lo sa fin troppo bene, perché i suoi genitori sono caduti vittima di quel regime oppressivo. Da allora, lei ha imparato a tenere segreto l'amore per i libri, a non protestare, a non lamentarsi. Ma la sua esistenza cambia quando suo fratello Darin viene arrestato con l'accusa di tradimento. Per lui, Laia è disposta a tutto, anche a chiedere aiuto ai ribelli, che le propongono un accordo molto pericoloso: libereranno Darin, se lei diventerà una spia infiltrata nell'Accademia, la scuola in cui vengono formati i guerrieri dell'Impero... Da quattordici anni, Elias non conosce una realtà diversa da quella dell'Accademia. Quattordici anni di addestramento durissimo, durante i quali si è distinto per forza, coraggio e abilità. Elias è la promessa su cui l'Impero ripone le proprie speranze. Tuttavia, più aumenta la fiducia degli ufficiali nei suoi confronti, più lui vacilla, divorato dai dubbi. Vuole davvero diventare l'ingranaggio di un meccanismo spietato e senza scrupoli? Il giorno in cui conoscerà Laila, Elias troverà la risposta. E il suo destino sarà segnato.


Sinossi
La bussola d’oro è il primo romanzo della trilogia Queste oscure materie. Quando apparve nel 1995 riscosse immediatamente un enorme successo di pubblico e critica: la ricchezza dello stile, la profondità dei temi, la bellezza dei personaggi e soprattutto la vastità di un immaginario che coniuga il romanzo d’avventura e di formazione con i quesiti fondamentali della nostra filosofia (il destino e libero arbitrio, il caso e la necessità), ne fecero un caposaldo della letteratura per ragazzi, letto e discusso anche dagli adulti, da critici letterari, da scrittori d’eccezione. 







Per voi che leggete in inglese non posso non citare Tutti i libri di Jenny Colgan che hanno delle cover davvero carinissime.
 
 


Quali sono le copertine che vi hanno incantati?
Fatemelo sapere nei commenti, sono curiosissima di scoprire quali sono le vostre preferite 😄

Un salutone da
Leryn

13 commenti:

  1. Ho letto solo Il dominio del fuoco e me lo rileggo pure!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra davvero un bel libro, spero di poterlo iniziare prima o poi ^^
      Questo inverno conto di recuperare qualche arretrato: Hyperversum o Hunger Games per esempio =)
      Un salutone
      Leryn

      Elimina
  2. La cover de la bussola d'oro è davvero stupenda, non l'avevo mai vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si, esta edizione della Salani è stupenda.
      L'ho notata in una grande libreria e dal vivo rende tantissimo ^^
      Un salutone
      Leryn

      Elimina
  3. Li conosco quasi tutti, ma non li ho mai letti.
    Quale mi consiglieresti di più?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cla! Ti consiglio il libro della Vermalle oppure uno di Jenny Colgan (sono stati quasi tutti tradotti in italiano).
      Gli altri sono parte di una saga, meglio un libro autoconclusivo dato che il tempo sembra sempre fuggire ^^

      Elimina
  4. Adoro le cover della serie de L'Accademia del Bene e del Male! *_* Anche quelle dei libri di Jenny Colgan (che non conoscevo) sono carinissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! I libri della Colgan sono stati quasi tutti tradotti in italiano, ma le cover sono tradizionali, queste catturano davvero l'attenzione.
      Anche l'occhio vuole la sua parte, no? ;)

      Elimina
  5. Ciao!! La copertina de La bussola d’oro è semplicemente meravigliosa, adoro l'abbinamento blu/oro e carinissime quelle dei libri di Jenny Colgan, autrice che non conoscevo ma cercherò informazioni a riguardo! Chissà se le copertine nelle edizioni italiani sono altrettanto invitanti alla lettura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stupenda davvero, l'ho vista dal vivo <3
      Le Cover italiane sono più semplici, con uno o più personaggi in copertina, ma le storie sono davvero carine, quindi te le consiglio ^^
      Un salutone
      Leryn

      Elimina
  6. Ciao Leryn, il domino del fuoco ha davvero una cover che intriga il lettore a leggerlo ;) e Stuck Up Suit di Vi Keeland non vedo l' ora di leggero !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ella! Si, mi sono divertita davvero a creare questo Post, lo ammetto.
      Anche l'occhio vuole la sua parte quando si parla di Cover ed anche nel nostro paese se ne trovano di carinissime ^^
      Un salutone
      Leryn

      Elimina
  7. Le cover sono il mio punto debole, inserisco continuamente libri in wish list perché hanno una cover che mi piace (e so di essere un caso perso, ma pazienza! ;P). Comunque tutti i libri che hai postato hanno delle cover super carine! :)

    RispondiElimina