Follow Us @lerynportrait


giovedì 26 gennaio 2017

Recensione "Cuore d'inchiostro" di Cornelia Funke

Buongiorno Lettori,
cosa c'è sul vostro comodino?
Nelle scorse settimane ho potuto finalmente leggere Inkheart di Cornelia Funke, estratto dalla mia wishlist.


L'ho visto solo soletto su uno scaffale vicino a "Veleno d'inchiostro", potevo lasciarlo al Libraccio?
Sono troppo buona, che volete farci ...


Autore: Cornelia Funke
Titolo: Cuore d'inchiostro
Casa Editrice: Mondadori
Formato: carteceo e ebook


Sinossi
 Meggie ama i libri e vorrebbe tanto che suo padre Mo gliene leggesse all'infinito; ma lui si rifiuta di leggerli ad alta voce: perché? Il segreto è presto svelato: Mo ha la straordinaria capacità di portare la vita nei libri e leggendo ad alta voce i personaggi e le storie scritte si materializzano, trascinando tutti in un turbine al di là di ogni immaginazione ...


Stringere tra le mani un volume che si desidera da tempo è emozionante. 
Forse avrete notato osservando i miei Post che non esito a passare da una serie all'altra, indipendentemente dal numero dei libri che la compongono.
In questo caso sono stata particolarmente fortunata, visto che si tratta di una trilogia. Non posso dire lo stesso della saga degli Shadowhunters, ma se la Clare vuole scrivere decine di romanzi non sarò certo io a dirle di fermarsi, no?
A parte gli scherzi "Cuore d'inchiostro" ha davvero superato le mie aspettative, è un gioiellino che consiglio soprattutto a coloro che amano le storie con protagonisti appassionati lettori. 
Mo e sua figlia Meggie sono speciali, vivono per i libri e di libri e insieme a loro conosciamo anche Elinor, una burbera zia dal grande cuore che non si tira indietro davanti al pericolo, pur sapendo che la sua lingua affilata non servirà a niente contro un fucile.
Meggie mi ricorda tantissimo Lucy, la bambina delle Cronache di Narnia ("Il leone, la strega e l'armadio"). In entrambi i fantasy troviamo una giovane protagonista che tende a fidarsi di chi la circonda e pur essendo impaurita si dimostra migliore degli adulti.
Dita di Polvere è difficile da descrivere, una figura che riserverà di sicuro delle sorprese in "Veleno d'inchiostro" ed "Alba d'inchiostro". La vita lo ha ferito e il desiderio che insegue ossessivamente da anni lo corrode.
Vi avviso che diverse volte tratterrete il fiato e la tentazione di voltare pagina e dare una sbirciatina sarà forte: cercate di resistere, ne varrà la pena.
Ho riportato nella mia agenda due citazioni che condivido volentieri, sono certa che vi piaceranno.

"Quando ti porti dietro un libro, avviene qualcosa di straordinario: le sue pagine raccoglieranno i tuoi ricordi. E un giorno ti basterà risfogliarle per tornare col pensiero al luogo dove le hai lette per la prima volta: le immagini, gli odori, il gelato che ti eri gustata ... Credimi, i libri sono un pò come la carta moschicida: a nient'altro i ricordi restano attaccati così bene come alla carta stampata."

"Scrivere storie, in fin dei  conti, ha un pò a che fare con la magia."

Se ciò non bastasse per convincervi, sappiate che ogni capitolo si apre con una citazione da Tolkien, Stevenson, Ende e altri fantastici autori. 
La mia edizione (Oscar Bestsellers)
presenta delle illustrazioni piccole e affascinanti, un ulteriore contributo che fa raggiungere a "Cuore d'inchiostro" il punteggio pieno.

Voto: 5/5

2 commenti:

  1. Uno dei miei romanzi preferiti! Sono davvero contenta ti è piaciuto 😊😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi!
      Avendo visto il film ero sicura che lo avrei adorato, ma ha davvero superato tutte le mie aspettative ^^
      Un salutone
      Leryn

      Elimina