domenica 12 febbraio 2017

Cuori in Viaggio: Persuasione di Jane Austen

 
Salve Lettori,
eccoci finalmente giunti alla mia tappa di Cuori in Viaggio
un blogtour che vi fa compagnia per tutto il mese di Febbraio consigliandovi non una, ma ben ventotto storie d'amore. 
La mia scelta è ricaduta su Persuasione dalla grande Jane Austen, autrice che non mi stancherò mai di leggere e consigliare. I suoi scritti ci restituiscono con vivace ironia uno spaccato della società inglese e sembrano davvero trasportarci in un altro tempo e in un altro luogo.
Indossiamo quindi dei bianchissimi guanti, la cuffietta e saliamo in carrozza per andare a conoscere la dolce Anne e la sua famiglia.



Autore: Jane Austen
Titolo: Persuasione
Casa Editrice: Newton Compton
Formato: cartaceo e ebook

Sinossi

 Anne Elliot, la protagonista del romanzo, ha sbagliato: da giovanissima, appena diciannovenne, si è lasciata convincere dall’opposizione del padre, Sir Walter, e dalla "persuasione” di Lady Russell a rompere il fidanzamento col giovanissimo ufficiale di marina Frederick Wentworth, amatissimo ma non ricco. Adesso, a ventisette anni, Anne è sola; per di più le sorti economiche della sua famiglia hanno subito un rovescio e il padre è stato costretto a dare in affitto la propria tenuta all’ammiraglio Croft. Ma un giorno l’ammiraglio riceve la visita del proprio cognato, un affermato e facoltoso capitano di marina: è Frederick, e questa volta, otto anni dopo, Anne ha la sua seconda occasione. Ultimo e più maturo romanzo della Austen, Persuasione contiene un impareggiabile ritratto della provincia inglese d’inizio Ottocento e, attraverso la contrastata vicenda della protagonista, una intensa polemica antiaristocratica.


Recensione

Orgoglio e Pregiudizio è uno dei miei libri preferiti e di conseguenza avevo delle aspettative altissime su Persuasione.
Non l'ho trovato coinvolgente come l'altro fortunato romanzo della Austen, Mr Darcy è davvero un osso duro da battere, ma sono molto soddisfatta della mia scelta.
Anne non è sfacciata o intraprendente come Liz, ma più matura e quando la incontriamo è ben decisa a non chiudere un'altra volta la porta in faccia alla felicità

<< Qualche mese ancora, e lui, forse passeggerà qui.>>

E' una creatura dell'Ottocento, quindi non si espone senza delle solide certezze e ha molto a cuore il decoro della sua famiglia. Le sue qualità sono tenute poco in considerazioni da chi la circonda; i parenti più stretti infatti sembrano sottovalutarne intelletto e accortezza, a differenza dei numerosi amici che invece la tengono in grande considerazione.
Frederick si fa apprezzare e ancora di più, se posso osare il Capitano Benwick che ha riscosso la mia simpatia dalla sua prima apparizione. Tutti i fan del "gioco delle coppie" troveranno questa lettura imperdibile, perchè Cupido e i suoi aiutanti si danno molto da fare nei vari capitoli.

<<No!>>, rispose lui con tono solenne. << Non c'è niente per cui vale la pena rimanere>>, e se ne andò immediatamente.
Geloso di Mr. Elliot! Era l'unico motivo plausibile. Il Capitano Wentworth geloso del suo amore! 

La nostalgia per ciò che non si è vissuto è uno dei temi portanti della narrazione; sono passati ben otto anni dalla rottura del fidanzamento di Anne e Frederick, ma il forte sentimento che li legava è rimasto vivo sotto le ceneri ed aspetta solo un venticello favorevole per ardere nuovamente.

<< Anne pensò di aver lasciato tanta felicità dietro di sé quando uscì da quella casa ... >>

La Austen si sofferma anche sul valore del singolo individuo, indipendentemente dalla classe sociale alla quale appartiene.

<< Secondo me, la gente di mare, che per noi ha fatto tanto, h almeno lo stesso diritto che ogni altra categoria ha di godere degli agi e dei privilegi che una casa può offrire. I marinai ottengono le loro comodità a prezzo di dure fatiche, dobbiamo ammetterlo. >>

Uomini dotati di titoli altisonanti si rivelano dei vanesi, mentre persone vittime della sorte mostrano una forza di volontà invidiabile. L'autrice dimostra una grande modernità nel sottolineare la fine dell'antica nobiltà e l'ascesa di una ricca borghesia che si è costruita da sè, risparmiando e amministrando il patrimonio con oculatezza.

 Il mio voto per questo romanzo è: 4/5.

Avevate già letto Persuasione?
Fatemi sapere se siete d'accordo con me e quale libro della Austen è il vostro preferito.
 
Un salutone e non scordatevi domani di passare da Lady Eiry
per una nuova Tappa del nostro romantico Blogtour. 

Leryn

8 commenti:

  1. Questo, dopo Orgoglio e pregiudizio, è il mio libro preferito della Austen!
    Anne non è sicuramente come Lizzie, ma ha la sua dose di caparbietà :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Ho preso il volumone della Newton per leggerli tutti *_* Non vedo l'ora di conoscere anche le altre eroine austeniane e farmi un parere completo!

      Elimina
  2. Anche se ho amato "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen, ancora non mi sono cimentata in altri suoi romanzi, sebbene comunque ne abbia comprati un po'... Magari il prossimo suo libro che leggerò sarà proprio questo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie per essere passata ^^
      Era da tanto che desideravo leggere un altro libro della Austen. Adesso mi toccano Ragione e Sentimento e poi Emma *_*

      Elimina
  3. Orgoglio e Pregiudizio resterà sempre il mio preferito, ma Persuasione viene subito dopo. L'ho letto anni fa e l'ho amato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sono contenta che ti sia piaciuto ^^
      Io sono rimasta soddisfattissima, la Austen regala sempre delle ore bellissime di lettura.

      Elimina
  4. Persuasione anche a me è piaciuto tanto! Ma, a mio avviso, Orgoglio e pregiudizio sarà sempre il più bello 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi!
      Si, Orgoglio e Pregiudizio non si batte <3
      Vorrei tanto vedere gli adattamenti televisivi degli altri libri, ormai sono diventata curiosissima su tutto ciò che rimanda alla Austen XD

      Elimina

 

Libera tra i Libri Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang